Pavimentazioni da esterni: tra classico e innovativo

Quando si parla di superfici esterni alle costruzioni, ci si inoltra in un mondo nuovo che funziona con regole ed equilibri totalmente diversi. Il principale fattore che differenzia le tecniche di pavimentazione riguardano naturalmente gli agenti atmosferici.

Pioggia (se non neve) e sbalzi di temperatura infatti, possono mettere a dura prova la resistenza di un pavimento. Va anche tenuto conto di quali pesi vi si spostino sopra: un conto è un viale in giardino, un conto uno spazio esterno di un capannone dove si muovono muletti o altri mezzi lavorativi.

Innovazione e tecnologia con il microcemento

Il microcemento, ormai ampiamente utilizzato anche in contesto domestico, è nato nell’ambiente industriale. Proprio per questo motivo, anche in ambito esterno questo materiale mostra tutti i suoi numerosi pregi.  Rispetto ad altri prodotti moderni (vedi resina) infatti, risulta altamente idrorepellente.

Si tratta di un pregio che, unito alla grande resistenza, consente al microcemento di sopportare anche gli inverni più rigidi o le estati più calde senza subire danni da sbalzi termici. Se pensate che il microcemento sia grigio e poco attraente dovrete ricredervi: grazie a lavorazioni e personalizzazioni durante la posa, questi pavimenti possono diventare colorati e visivamente accattivanti.

Per quanto riguarda la posa dei pavimenti in microcemento, la nostra ditta ha una grande esperienza: per ulteriori informazioni riguardo i nostri lavori, vi invitiamo a visitare posa microcemento Roma.

Le soluzioni classiche: pietra naturale, cotto e non solo…

Dove i pesi e gli elementi stressanti per il pavimento sono inferiori, si può optare per soluzioni più classiche. A livello puramente estetico non possiamo non citare la pietra naturale, ideale per giardini eleganti, ma anche la terracotta (apprezzabile su terrazze e non solo).

Naturalmente in tal senso le decisioni possono essere multiple e comprendono materiali austeri come il marmo, ma anche porfidbloc, keystone e tanti altri.

Si tratta di materiali che possono essere anche piuttosto costosi ma garantiscono un rapporto qualità/estetica per cui vanno comunque presi seriamente in considerazione, se si ha uno spazio adatto a questo genere di materiali.

Inutile affermare come in praticità il microcemento abbia la meglio sui rivali. Va anche detto come negli esterni il lato estetico abbia un peso specifico molto particolare e, in alcuni contesti, non optare per scelte più “tradizionali” possa effettivamente essere un peccato.

Al di là di ciò che può essere la scelta personale, va sempre sottolineato come una posa corretta (si tratti di microcemento o di materiali più classici) deve essere effettuata esclusivamente da operai specializzati e con una certa esperienza, onde evitare problematiche in futuro.