Come connettersi a internet dall’estero

Il mondo ora è sempre più vicino a te! Come connettersi a internet quando sei all’estero.

Al giorno d’oggi non possiamo fare a meno del nostro portatile, iPad, Iphone etc.. che perfino durate le (tue) vacanze lo portiamo appresso per consultare le email, o per telefonare tramite skype a parenti ed amici.

Ma quali sono le soluzioni per risparmiare quando siamo all’estero? La cosa più importante è consultare le varie offerte dei diversi operatori telefonici.

Come ricorda saggiamente chi si occupa di creazione siti Roma, la normativa stabilita dall’Unione Europea entrata in vigore dal 1 luglio 2010 e le nuove regole del roaming internazionale hanno determinato una riduzione delle di bollette,permettendo al consumatore di fissare un tetto massimo personalizzato oltre il quale il servizio di roaming verrà disabilitato. In mancanza di un tetto fissato personalmente dal cliente l’UE ha stabilito un tetto massimo di 50 euro.

Le misure adottate si propongono di favorire la trasparenza dei costi. Gli operatori si adeguano e hanno iniziato quindi a lanciare internet key pensate proprio per navigare all’estero, con tariffe ad hoc.

Come connettersi a internet tramite cellulare o portatile

Per connettersi a internet quando si è all’estero bisogna farlo tramite roaming (Rintracciabilità nel territorio), dall’inglese to roam = vagare, andare in giro. Il roaming internazionale è il servizio che consente, quando ci si trova all’estero, di connettere un telefono cellulare o un computer portatile, in modo da poter fare e ricevere telefonate, inviare e ricevere sms e navigare in internet.

Quando ci troviamo al di fuori dei confini nazionali utilizziamo la rete di un altro operatore dietro pagamento di una quota. Il costo della connessione internet varia a secondo del paese in cui ci si trova.

Le compagnie telefoniche italiane hanno suddiviso il mondo in 4 zone: Le zone variano da operatore a operatore ma in linea di massima questa è la suddivisione che può modificarsi col tempo. Faccio presente che la zona 3 e 4 hanno tariffe più elevate .

Zone tariffarie “Roaming Internazionale”

Zona1: Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Guernsey, Irlanda, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svizzera, Svezia, Gran Bretagna, Ungheria, USA.

Zona2: Albania, Andorra, Bielorussia, Bosnia Herzegovina, Islanda, Liechtnstein, Lituania, Macedonia, Malta, Repubblica Ceca, Repubblica Moldava, Repubblica Slovacca, Russia, Serbija, Ucraina, Yugoslavia, Croazia, Romania, Turchia.

Zona3: Hong Kong, Australia, Bangladesh, Cina, Congo, Egitto, Georgia, Ghana, India, Mauritius, Namibia, Niger, Nigeria, Filippine, Repubblica Dominicana, Seychelles, Singapore, Syria, Taiwan, Tailandia, Tunisia, Yemen.

Zona4: Antille Olandesi, Argentina, Armenia, Azerbaijan, Barhain, Belize, Benin, Brasile, Bhutan, Cambogia, Cameroun, Costa d’avorio, Cuba, Emirati Arabi, Gabon, Gambia, Giordania, Guadalupe, Guyana, Jamaica, Indonesia, Israele, Kenia, Kuwait, Laos, Maldive, Malesia, Mali, Martinica, Messico, Mongolia, Perù, Paraguay, Sierra Leone, South Africa, Sri, Tanzania, Uganda, Uzbeckistan, Vietnam, Zambia.

Ogni operatore telefonico propone diversi tipi di promozioni per connettersi a internet dall’estero. Fra le varie tipologie di offerte le più comuni sono quelle giornaliere o settimanali. Le prime sono adatte a un utente che si connette raramente, questo permette flessibilità e di pagare solo nel momento che si è connessi alla rete. Le offerte settimanali hanno validità dal momento che le attiviamo e prevedono una settimana di traffico, adatte ad utenti che devono connettersi più volte al giorno.

Considerando che le promozioni cambiano sovente vi suggerisco prima di partire di consultare i vari operatori Tim– Vodafone – Wind -Tre e di acquistare la promozione più adatta alle vostre esigenze.